Martedì 18 Gennaio 2022

ZAR FORMENTI AL SALONE NAUTICO INTERNAZIONALE DI GENOVA 2021: IMAGINE 130

"L’INSOSTENIBILE FORZA DELL’IMMAGINAZIONE"

 130

Immagina un battello innovativo; immagina l'unione tra la tradizione delle carene ZAR con nuove filosofie progettuali, immagina 13 metri di carattere: immagina Imagine 130.

È una svolta epocale nel mondo di ZAR Formenti quella che verrà presentata in anteprima assoluta al Salone di Genova 2021 presso lo spazio espositivo C5 - Padiglione B terreno. Con Imagine 130 l'azienda di Motta Visconti (MI), approda a una nuova fascia di mercato, quella dei battelli immatricolati, e lo fa nel solco della tradizione delle sue carene brevettate e super performanti a cui coniuga un layout di grande personalità e design ancora una volta innovativo.

Si tratta di un battello dalla linea sportiva ma al contempo elegante che nulla lascia al caso e che consente di gestire diverse soluzioni abitative da poppa a prua: due ampie cabine, un locale bagno con cabina doccia separata, comode dinette ed ampi prendisole, grandi spazi in pozzetto.

Il battello è completamente realizzato con la tecnica ad infusione, che permette un significativo risparmio di peso rispetto alla consueta stratificazione, ed anche il T-top è realizzato in un unico pezzo ed esclusivamente con fibre di carbonio.

            L’ergonomica plancia di comando offre ampi spazi per la strumentazione elettronica e un cockpit di guida completo con tre sedili adatti alla navigazione ad elevata velocità. Alle spalle dei sedili è presente una struttura di ampie dimensioni dedicata ai servizi completa di frigorifero max 130L, cucina con piano ad induzione e lavello.

            Sotto i divani di poppa è ricavato un garage per un tender da 180 cm fornibile con un motore elettrico, e in un secondo livello sottostante con apertura separata è presente un ampio gavone destinato all’area tecnica per il posizionamento del generatore, dell’aria condizionata, il boiler e i vari servizi.

            Di seguito la scheda tecnica.

PROJECT-TEAM

Design: Carlos Vidal

Naval architecture: Francesco Ambrosini – Centrostiledesign.

Technical and General Project Manager: ZAR Formenti 

ZAR IMAGINE 130

Lunghezza: 13,00 mt

Larghezza: 4,57 mt

Diametro tubolari: 76 cm

Compartimenti tubolari: n. 8

Portata persone: n. 18 ( Cat.C.) – 12 (Cat.B)

Potenza min: 900 Hp

Potenza consigliata: 1000 / 1200 Hp

Potenza massima: 1300 Hp (da verificare in fase di certificazione)

Certificazione: Cat. B / C

Serbatoio benzina 1200 L ( circa )

Serbatoio acque 300 L  ( circa )

            Ad affiancare Imagine 130 nello stand interno PAD. B terreno, saranno esposti alcuni tra i modelli più identificativi dell'azienda di Motta Visconti:

ZAR IMAGINE 130

ZAR 95 SL

ZAR 85 SL

ZAR 79 SL PLUS

ZAR 65 CL

ZAR 59 SL BOLLICINE

ZAR 57 WD CL

ZAR ZF 0 BOLLICINE

            Da oggi tutti i battelli sono inoltre visualizzabili grazie al nuovo configuratore on line, attraverso il quale il cliente potrà avvicinarsi e familiarizzare con i prodotti ZAR Formenti accedendo comodamente al sito https://configurator.zar-formenti.net/.

     

ZAR mini

                  Sette sono i nuovi modelli 2021 della linea ZAR mini: si tratta di 3 RIB PRO e 4 RIDER LUX, tutti con carena in alluminio marino e calpestio piatto, disponibili sia con tubolari in PVC che in Neoprene Hypalon. Tutti i RIB PRO dal 13 al 18 e i LUX RIDER dal 14 al 18 sono equipaggiati di serie con il nuovo musone di prua in alluminio, che sulla linea LUX RIDER è completo di bitte laterali a scomparsa.

RIB PRO

  • · RIB 15/H TENDER : L.ft. 460 cm, motorizzabile con 30/40 Hp,  portata 8 persone. Si distingue dal RIB 15 per i sedili a U a prua completi di cuscini, due ampi appoggi in alluminio rifiniti con flexiteek sui tubolari per facilitare l’accesso a bordo ed il nuovo ed ampio musone di prua con le bitte a scomparsa.
  • · RIB 18 DL/HDL : L.ft. 550 cm, perfetto per il 40/60 Hp, con potenza massima di 115 Hp, portata 10 persone, un battello performante con ampi spazi a bordo.
  • · RIB 18 SC/HSC : stesse caratteristiche costruttive del RIB 18, ma con triplo gavone a prua atto a realizzare un soprastante ampio prendisole completo di cuscini.

LUX RIDER 

La nuova linea di tender LUX RIDER prevede di serie per tutti i modelli:

  • un ampio musone di prua in alluminio completo di flexiteek e bitte laterali a scomparsa.
  • consolle di guida con parabrezza, tientibene e seduta frontale con cuscino
  • sedile seduta con cuscino per pilota e passeggero
  • gavone di prua con cuscino.
  • teck sintetico su piano di calpestio.
  • seconda fila di sedili con 3 posti a poppa ( solo LUX 18/H )
  • serbatoio carburante da 100 L. installato a norme CE ( solo LUX 18/H ).
  • · LUX RIDER 14/H: L.ft. 420 cm, ottimo con un 30/40 Hp, portata 8 persone.
  • · LUX RIDER 15/H: L.ft. 460 cm, perfetto per il 40 Hp, portata 8 persone.
  • · LUX RIDER 16/H: L.FT. 500 cm, portata 8 persone, con la stessa collaudata carena del RIB 16 DL ITALO, che al suo lancio effettuò con un 40 Hp la circumnavigazione della penisola, partendo da Genova per terminare la navigazione a Pavia dopo aver risalito il fiume PO.
  • · LUX RIDER 18/H: L.FT. 550 cm, Potenza massima fino a 115 Hp, ma naviga benissimo con un 40/60 Hp, fino a 10 persone imbarcate, gambo extra lungo, equipaggiato di serie con una seconda fila di sedili a poppa ed il serbatoio carburante da 100L.

           

            La crescita del numero di modelli ZAR mini ha richiesto uno spazio specifico dedicato alla gamma che sarà collocata in marina, di fronte allo stand interno. I battelli esposti saranno:

ZAR mini RIB 8 LITE

ZAR mini RIB 10 DL

ZAR mini RIB 12 DL  + C4 + S2

ZAR LUX 12

ZAR RIB 18 SC + C2 + S1

ZAR mini ALU 9

ZAR mini AIR 9

ZAR mini FUN 7

      

      ZAR mini FUN 6 Special Edition nel garage dello ZAR IMAGINE 130.

Test drive

Nello specchio d'acqua antistante la banchina, nuovi e più agevoli pontili daranno accesso a 6 battelli disponibili per i test drive. A seguito l'elenco con le rispettive motorizzazioni.

ZAR 95 SL -   2 X 300 V8 MERCURY

ZAR 85 SL  -  2 X 250 SUZUKI

ZAR 79 SL  -  300 B SUZUKI

ZAR 61 CL  -  175 SUZUKI

ZAR 57 WD - 150 SUZUKI

ZAR mini LUX 18 - 115 YAMAHA

Zar Formenti – 79 SL Sport Luxury le foto e la scheda tecnica

Linea slanciata, elevata abitabilità e particolari di pregio per il nuovo modello della linea Sport Luxury.

La prova di Navigazione

Lo Zar 79SL è riconoscibile a prima vista grazie all’inconfondibile linea ricercata e moderna che accomuna tutta la gamma Sport Luxury del cantiere. La costruzione mista vetroresina/ tubolare offre una abitabilità molto diversa da quella di un normale gommone.

La zona di prua allestita come un salotto, ad esempio, così incassata com’è nella struttura, conferisce agli ospiti un senso di sicurezza superiore ai layout più tradizionali. Anche il living in pozzetto, trasformabile in prendisole, grazie alle murate alte risulta davvero protetto.

La plancia di guida è centrale e ben dimensionata ed è servita da un doppio divanetto di guida con sedute a ribalta per permettere la guida eretta. Un’apertura nello specchio di poppa apre il passaggio dal pozzetto alla plancia bagno. Ritornando al discorso sicurezza, molto importante, notiamo la presenza di numerosi tientibene nelle zone cruciali. All’estrema prua, il musone è stato lasciato completamente libero per essere usato come un comodo gradino per la discesa a terra e la risalita a bordo.

Leggi tutta la prova sul numero di Maggio 2018

Concluso il Raid “A Gibilterra in gommone” un successo per la piccola nautica di qualità, un successo per Suzuki

View the embedded image gallery online at:
https://www.areazar.eu/#sigProIdd2b27dcee1

Il Club del gommone di Milano mette a segno un’altra vittoria

Dopo 2.414,2 miglia di navigazione il Suzuki DF40A porta Italo ed equipaggi al traguardo di Genova.

Giornate di navigazione 33. Media delle miglia giornaliere percorse 73,16

Litri benzina totali 1.437 per 2.414,2 miglia– percorso medio 1,68 M/L

#gibilterraingommone è patrocinato da UCINA, la Confindustria Nautica, che opera per lo sviluppo del settore nautico, promuovendo la cultura del mare

Onde alte fino a tre metri e mezzo piene di creste bianche e acqua ovunque: dal mare, talvolta a secchiate oppure sotto forma di finissimo spray salato, ma anche dal cielo, come pioggia battente. Portare a termine il raid “A Gibilterra in gommone” non è stata proprio una passeggiata, almeno non sempre. Eppure il piccolo Italo, lo ZARmini RIB 16, già protagonista lo scorso anno del “Giro d’Italia in gommone”, assieme al Suzuki DF40A che lo spinse nel 2017 da Genova a Venezia e poi fino a Padova su per l’Idrovia Veneta, e poi ancora in questa nuova avventura da Genova a Gibilterra e ritorno, ce l’hanno fatta! Lo scorso 2 giugno, infatti, una folla di appassionati festanti ha potuto accogliere e festeggiare l’undicesimo, e ultimo, equipaggio composto da Doriano Grigoletto e Franco De Gradi.

Un po’ di numeri rendono meglio le dimensioni dell’impresa di quest’anno: 33 giorni di navigazione, 2.414,2 miglia percorse con una media giornaliera di 73,16 miglia, utilizzando un totale di 1.437 litri di benzina con un consumo medio di 1,68 litri per miglio.

Grazie all’organizzazione e alla destrezza degli equipaggi del Club del Gommone di Milano, che hanno portato a termine il raid anche in situazioni difficili per un normale natante di 5 metri spinto da un fuoribordo “senza patente” da 40HP, sono state superate le difficoltà incontrate sul percorso, e nonostante i rallentamenti causati delle condizioni avverse, si è giunti sempre alla meta. Perché il meteo, specie quando si è trattato di navigare nel minaccioso Golfo del Leone, all’andata verso le Colonne d’Ercole e poi al ritorno, verso Genova, ha ricordato a tutti quanto il mare possa essere duro e difficile da affrontare. Lo stesso nella tratta da Valencia a Barcellona, al ritorno da Gibilterra, un vero e proprio toboga per Italo e il suo Suzuki, che però sono risultati efficienti lungo tutta la tratta, infondendo sicurezza anche nei momenti più duri.

Non c’erano guinness da far registrare né record da battere in quest’impresa, ma un solo obiettivo: dimostrare a tutti che anche con un piccolo battello di qualità e un motore tecnologico e affidabile, navigando lungo costa si può arrivare in capo al mondo, anche alle Colonne d’Ercole. A #gibilterraingommone è una bella storia di navigazione fatta con passione, che insegna, innanzitutto, che ogni impresa, grande o piccola che sia, ha bisogno di programmazione, organizzazione e buon senso, e soprattutto di una buona manutenzione del proprio natante e relativo motore in modo che risultino sempre efficienti.

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO